FANDOM


«Non saprai mai con quanta gioia ti farò tacere per sempre!»

(Lara Croft a Pieter Van Eckartd, l'Oscuro Alchimista)

Tomb Raider: The Angel of Darkness è il sesto episodio della serie di videogiochi Tomb Raider ed è il proseguimento di Tomb Raider: Chronicles. È l'ultimo episodio ad essere stato sviluppato da Core Design, ed è stato pubblicato da Eidos Interactive. Il gioco è stato pubblicato nel 2003 per PlayStation 2 e PC. La trama narra di Lara Croft, inseguita dalla polizia per tutta Europa, accusata dell'omicidio del suo vecchio mentore Werner Von Croy.


Trama

Sono passati poco più di tre anni da quando Lara Croft rischiò la sua vita in Egitto. Anche se ciò che accadde dopo il crollo della Piramide di Giza è un vero mistero; ciò che è certo, è che Lara riuscì miracolosamente a scampare alle grinfie della morte. Prima di tornare a casa sua, nel Surrey, in Inghilterra, Lara trascorse diverso tempo in compagnia di una tribù aborigena del Nord Africa, venendo amorevolmente accudita da una mistica Shamana del gruppo, che l'ha aiutata, si suppone nella sua guarigione fisica e mentale, con l'ausilio del suo magico amuleto.

Nonostante questo periodo di riabilitazione, Lara torna alla vita di tutti i giorni notevolmente cambiata: fredda, apatica e notevolmente chiusa in se stessa. Successivamente si reca a Parigi dove, riluttante, accetta un appuntamento da parte di Von Croy, che disperato la supplica di raggiungerlo. Tra i due avviene un'accesa discussione e subito dopo, nella confusione si sente un colpo di pistola. Lara si accorge che il suo ex mentore giace al suolo in un lago di sangue e subito dopo riecheggia l'altoparlante di un elicottero che la invita a uscire allo scoperto.

Lara, braccata dalle autorità francesi, è costretta a fuggire, e sulle istruzioni lasciategli da Von Croy prima della sua morte si reca da un'amica dell'uomo, Margot Carvier, curatrice del Museo del Louvre che, nonostante la sua diffidenza nei confronti di Lara, le dà il diario di Von Croy su istruzione di quest'ultimo, che le aveva lasciato questo compito nel caso gli fosse accaduto qualcosa.

Leggendo il diario Lara apprende di un complotto di natura esoterica da parte di una misteriosa setta di alchimisti, l'ordine dei Cabal, che attraverso dei dipinti mistici, i dipinti Obscura, intendono far risorgere i nephilim, creature per metà umane e per metà angeliche, ma in questo caso malvagie.

Costretta a mantenere un basso profilo in quanto è ricercata dalla polizia, Lara si aggira per i ghetti parigini in cerca di informazioni. Si imbatte nel mafioso Louis Bouchard che gli spiega di un susseguirsi di strani avvenimenti che negli ultimi tempi hanno portato alla morte di diverse persone. A Lara non rimane che recarsi al Louvre e attingere informazioni dagli studi di madame Carvier, anch'essa morta di recente in circostanze misteriose.

Viene a conoscenza dell'esecuzione di alcuni scavi archeologici che si svolgono in prossimità del museo, che sembrano avere un nesso con le tavole, e si reca sul posto. Rinviene da questi scavi uno dei dipinti e seguendo alcuni indizi si dirige a Praga.

Qui Lara conosce il misterioso Kurtis Trent, membro della setta Lux Veritatis, nemici giurati dell'ordine dei Cabal, e, a seguire, diversi membri di quest'ultima che cercano di ostacolare i due. Tuttavia alla fine, onde porre un fine alle loro azioni, non le resta che eliminare il loro leader, Pieter Van Eckhardt. Dopo un duro scontro con questi, Eckhardt viene definitivamente eliminato da Joachim Karel, suo braccio destro. Karel inizia una conversazione con Lara, rivelando la sua vera natura: egli è l'ultimo superstite della razza dei Nephilim ed è stato lui stesso ad uccidere Werner, sotto le sembianze di Eckhardt, controllandolo segretamente per far rivivere la propria razza. Karel, infine, propone a Lara di far parte del suo progetto, la quale rifiuta prontamente per poi iniziare una dura battaglia con il Nephilim. Lara esce vincitrice dallo scontro e riesce anche ad eliminare il Dormiente, il Nephilim che il Cabal voleva far tornare in vita.

Dopo essere riuscita in questa impresa, Lara torna indietro a controllare lo stato di Kurtis, impegnato nella lotta contro il mostro Boaz, ma rinviene solamente il Chirugai, la sua speciale arma, in una pozza di sangue. Raccogliendolo, lo strano congegno si attiva, e Lara si incammina verso la zona che indica.


Personaggi

  • Lara Croft: Accusata dell'omicidio del suo ex mentore e rivale, Werner Von Croy, Lara diventa una fuggiasca in fuga per l'Europa.
  • Werner Von Croy: Vecchio mentore di Lara durante la sua giovinezza e famoso archeologo, è assassinato dal Monstrum nel suo appartamento parigino all'inizio del gioco. Lara è la sola persona con l'assassino, che era presente durante l'omicidio.
  • Kurtis Trent: Il secondo personaggio giocabile, Kurtis Trent mira a vendicare la morte di suo padre, Konstantin, grande maestro dei Lux Veritatis. Kurtis sembra essere l'ultimo di questo ordine segreto. Legionario avventuriero, affascinante e dotato di ottime doti fisiche, aiuterà Lara nella difficile impresa di distruggere i dipinti obscura. Ha poteri magici e riesce a vedere oltre i muri. Come arma ha una "Lama rotante" e una pistola Boran x. Kurtis nel gioco ha 29 anni ed è nato il 26.06.1972.
  • Margot Carvier: Amica e collega di Von Croy e professoressa all'accademica di storia Parigina è impegnata ad esaminare un recente scavo archeologico sottostante al Louvre. Più tardi viene uccisa dal Monstrum dopo una conversazione tra lei e Lara.
  • Louis Bouchard: Un uomo coinvolto in oscuri affari nel lato oscuro di Parigi. È il proprietario della discoteca Le Serpent Rouge, recentemente chiusa a causa del numero di morti tra lo staff, credute essere collegate al Monstrum.
  • Marten Gunderson: Veterano di guerra. Ora gestisce truppe di soldati mercenari per la difesa di basi altamente a rischio di invasioni. Lavora per Pieter Van Eckhardt ed è responsabile dell'assedio del Louvre.
  • Joachim Karel: Occupa uno dei posti più alti del Cabal e ha la base a Parigi. Assicura il reclutamento e la protezione della setta attraverso il mondo. Egli nasconde un oscuro segreto...
  • Grant Muller: Uno degli scienziati di Cabal che lavora nella Bio-Cupola. Amante delle piante, per i Cabal creerà della vegetazione adatta alla rinascita dei Nephilim.
  • Kristina Boaz: Sopravvissuta ad un incidente aereo è responsabile del reparto correttivo dell'istituto psichiatrico dello Strahov, a Praga.
  • Janice: Una prostituta del posto che condivide qualche utile informazione con Lara concernenti ai recenti (ed alquanto loschi) avvenimenti nel Ghetto Parigino.
  • Pierre: Proprietario del ristorante Cafe Metro. Accetta di aiutare Lara a trovare Bouchard in cambio di una scatola che ha lasciato al nightclub Le Serpent Rouge.
  • Francine: Ex fidanzata di Pierre. Aiuta Lara ad entrare nel cimitero della chiesa di St. Aicard.
  • Bernard: Ex custode del "Serpent Rouge". Darà a Lara la parola d'ordine per superare il buttafuori di Bouchard, in cambio di un oggetto da lui dimenticato nel nightclub.
  • Daniel Rennes: Membro dell'oscura popolazione che abita i sotterranei di Parigi. Amico di Louis Bouchard. Gestisce segretamente traffici di denaro illegali, utilizzando come copertura una agenzia di prestiti. Rennes è anche fabbro, pittore e archivista. Viene assassinato da Eckhardt.
  • Anton Gris: Un allenatore di pugilato, amico di Louis Bouchard. Gestisce una palestra in una vecchia chiesa di Parigi.
  • Thomas Luddick: Un giornalista praghese. Dà informazioni circa il Cabal e il pass di sicurezza della Fortezza Strahov a Lara Croft in cambio di denaro. Viene più tardi ucciso da Pieter Van Eckhardt.
  • Pieter Van Eckhardt: L'Alchimista Nero, capo di un'organizzazione segreta, I Cabal, la quale sede è nella Fortezza Strahov a Praga. Chiede a Werner Von Croy di ritrovare cinque artefatti conosciuti come Dipinti Obscura e dei quali si pensa che abbiano poteri alchemici e che siano collegati alle arti oscure.
  • Lara Croft
  • Werner Von Croy
  • Kurtis Trent
  • Margot Carvier
  • Louis Bouchard
  • Marten Gunderson
  • Joachim Karel
  • Grant Muller
  • Kristina Boaz
  • Janice
  • Pierre
  • Francine
  • Bernard
  • Daniel Rennes
  • Anton Gris
  • Thomas Luddick
  • Pieter Van Eckhardt

Personaggi mai comparsi

All’interno di Tomb Raider: The Angel of Darkness esistono almeno due personaggi, brevemente descritti di seguito, che sono successivamente stati rimossi dal gioco per motivi non propriamente chiari.

  • La Sciamana: Guaritrice e guida spirituale della tribù nordafricana che si è presa cura di Lara, dopo che la ragazza è riuscita a salvarsi dal crollo della tomba in Tomb Raider: The Last Revelation. Inizialmente, la sciamana sarebbe dovuta comparire in un flashback di Lara che spiegasse come la giovane fosse sopravvissuta alla tragedia di cui era rimasta vittima in Egitto.
  • Luther Rouzic: Onorario degli archivi bibliotecari della città di Praga, quest’uomo è una riconosciuta autorità mondiale nel campo dell’occulto e delle lingue morte. Poco si sa sul ruolo che questo personaggio avrebbe dovuto giocare nella storia di AoD. Qualche suo concept può essere rintracciato nel menù “Caratteristiche speciali” di Tomb Raider: Chronicles (sbloccabile raccogliendo tutti i segreti del quinto capitolo).
  • La Sciamana
  • Luther Rouciz

Lara Croft

Bella e giovane archeologa di fama mondiale, nota per la sua bellezza e per la sua intelligenza. E’ una predatrice di tombe che colleziona artefatti con il solo scopo di proteggerne l’integrità artistica e culturale. Sagace, dura, estremamente eclettica e poliglotta. In questa avventura, Lara è una fuggitiva, accusata dell’omicidio del suo mentore, Werner Von Croy.

Outfit

  • Jeans: Tuta jeans senza zaino né armi. Questo outfit è presente nei livelli: Vicoli di Parigi, Case popolari in rovina, Tetti della zona Industriale e Ghetto di Parigi;
  • Mimetica pesante: Top nero con gilet e pantaloni militare lunghi. Questo outfit è presente nei livelli: Louvre: canali di scarico, Gallerie del Louvre, Scavo archeologico, Tomba degli avi, Gallerie sotto assedio, Appartamento di Von Croy, La scena del crimine, La Fortezza Strahov;
  • Mimetica leggera: Simile a quella pesante. L'unica differenza risiede nel gilet che in questa versione non è presente
  • Classico: Top e pantaloncini corti. Presente nei livelli: Centro ricerche biologiche, parte iniziale Area di immersione, parte finale Cripta dei trofei, Il Dominio perduto, e Laboratorio di Eckardt;
  • Muta da sub: Una muta da sub azzurra presente nella parte finale dell' Area di immersione e nella parte iniziale della Cripta dei Trofei.

Gli occhialini e le doppie pistole si vedono solo nei filmati.

  • Jeans
  • Mimetica pesante
  • Mimetica leggera
  • Classico
  • Muta da sub

Gameplay

Caratteristiche

  • Evoluzione dei personaggi: Migliorate le capacità di Lara e vederla adattarsi al modo in cui giochi. Sei ricompensato per la risoluzione dei puzzle e l'esplorazione migliorata in relazione alla capacità di salto di Lara, alla forza della parte superiore del corpo;
  • Interazione personaggio: per la prima volta in un gioco Tomb Raider, Lara ha la capacità di parlare con i personaggi. Le scelte che fai in conversazione influenzeranno il percorso di Lara attraverso il gioco.
  • Nuovo motore grafico: progettato per sfruttare la potenza di PlayStation 2 e PC
  • Sistema di controllo completamente nuovo: sperimenta nuovi livelli di gioco con combattimenti corpo a corpo, attacchi furtivi, prese e altro ancora

Similmente ai precedenti 5 episodi di Tomb Raider, The Angel of Darkness è un gioco d'azione-avventura in terza persona che ha come protagonista Lara Croft e, per la prima volta, anche un secondo personaggio, Kurtis Trent.

Il giocatore controlla Lara attraverso i 23 livelli, manovrandola con attenzione al di là delle trappole, sparse nei livelli, e risolvendo enigmi necessari a progredire nell'avventura.

Abilità

Le nuove mosse di Lara includono:

  • Una ruota all'indietro
  • Un piccolo saltello
  • La furtività
  • Strisciare distesi a terra
  • Una capriola in avanti
  • Il combattimento corpo a corpo
  • Il "super-salto" che può essere eseguito mentre si utilizza lo sprint.

In The Angel of Darkness, diversamente dagli altri episodi Tomb Raider è a volte necessario per Lara acquisire un potenziamento di forza per riuscire a superare certi salti, aprire determinate porte ecc.

Diversamente dai precedenti giochi, Angel of Darkness non permette di usare le doppie pistole. Tuttavia i giocatori della versione PC hanno la possibilità di usarle scaricando da internet le tre "patches" e "utility" disponibili.

Un elemento "GDR" è aggiunto alla serie con l'introduzione della possibilità per il giocatore di scegliere cosa Lara deve dire alla gente con cui sta parlando, come chiedere gentilmente, corrompere o minacciare.

Come nel remake di Tomb Raider, Tomb Raider: Anniversary, Lara avrà a disposizione un diario, quello di Werner, lasciato dalla sua amica Carvier.


Livelli

Parigi

Lara incontra Werner nel suo appartamento a Parigi, prima che egli venga assassinato davanti ai suoi occhi. Essendo la prima sospettata, fugge tra i vicoli parigini, avventurandosi poi nei posti più impensati: un locale notturno chiamato Le Serpent Rouge e le famose gallerie del Louvre.

  • 1° Livello: I vicoli di Parigi
  • 2° Livello: Case popolari in rovina
  • 3° Livello: Tetti della zona industriale
  • 4° Livello: Appartamento di M. Carvier
  • 5° Livello: Ghetto di Parigi
  • 6° Livello: Erborista del salice
  • 7° Livello: Café Metro
  • 8° Livello: Il Serpent Rouge
  • 9° Livello: Cimitero di San Aicard
  • 10° Livello: Nascondiglio di Bouchard
  • 11° Livello: Chiesa di San Aicard
  • 12° Livello: Monte Dei Pegni di Rennes
  • 13° Livello: Louvre: canali di scarico
  • 14° Livello: Gallerie del Louvre
  • 15° Livello: Lo scavo archeologico
  • 16° Livello: Tomba degli avi
  • 17° Livello: La sala delle stagioni
  • 18° Livello: Sala di Nettuno
  • 19° Livello: L'ira della Bestia
  • 20° Livello: Santuario della Fiamma
  • 21° Livello: Il respiro di Ade
  • 22° Livello: Gallerie sotto assedio
  • 23° Livello: Appartamento di Von Croy

Praga

Lara è a caccia di indizi nell'appartamento di un ricco gallerista, conosciuto come Mathias Vasiley, che è stato recentemente assassinato dal Monstrum. Lo Strahov è la fortezza della diabolica organizzazione che sta dietro agli assassinii del Monstrum, localizzata a Praga. Lara ottiene l'accesso attraverso un giornalista. La Fortezza Strahov è composta da diverse aree, tra cui un centro di ricerche biologiche, un centro di ricerca acquatica, un'istituzione psichiatrica (l'unico livello di tutti i Tomb Raider ad essere giocato da un altro personaggio) e una tomba segreta chiamata La cripta dei trofei. Fisicamente è un ampio complesso industriale e pare essere davanti a una qualche sorta di operazione di trasporti.

  • 24° Livello: La scena del crimine
  • 25° Livello: La fortezza Strahov
  • 26° Livello: Centro ricerche biologiche
  • 27° Livello: Il Sanatorio (Kurtis)
  • 28° Livello: Area di sicurezza (Kurtis)
  • 29° Livello: Area di ricerca acquatica
  • 30° Livello: La cripta dei trofei
  • 31° Livello: Il ritorno di Boaz (Kurtis)
  • 32° Livello: Il dominio perduto
  • 33° Livello: Laboratorio di Eckhardt


Inventario

Armi

  • Vector-R35: Calibro 45mm. La preferita di Lara. È più efficace se usata a breve distanza;
  • M-V9: Pistola semi-automatica calibro 9mm. Buona contro nemici a lunga distanza;
  • Desert Ranger: Un'avanzata arma semi-automatica calibro 50mm. Potente a brevi e medie distanze;
  • V-Packer: Un fucile a pompa, funzionante con pallottole calibro 12mm. Ci vuole tempo per ricaricare ed ha un'efficace potenza di fuoco a corto e medio raggio;
  • K2-Inpactor: Una pistola teaser. Spara sonde elettriche gemelle da 50.000 volt. Efficace a distanze fino a 21 piedi. A corto raggio.
  • Dart SS: Un'arma stealth a quattro dardi. Rende il bersaglio immediatamente inconscio. A corto raggio.
  • Rigg-09: Una semplice pistola calibro 9mm. La clip può contenere 9 proiettili alla volta. A corto raggio.
  • Viper SMG: Un fucile mitragliatore automatico e semiautomatico con calibro 9x18mm. Lungo raggio.
  • Scorpion X: Una pistola automatica calibro 9mm. Media distanza;
  • Mag-Vega: Fucile d'assalto calibro 9mm. È un'arma a lungo raggioche può essere utilizzato in tre modalità:
    • Semplice
    • Semi-automatico
    • Automatico
  • Boran X:Pistola prototipo ad alta potenza creata da Kurtis Trent. Munizioni da 9 mm ad alto impatto. Può essere unata solo da Kurtis.
  • Chirugai: La lama Lux Veritatis di Kurtis, il Chirugai. Questa terrificante arma è stata forgiata generazioni fa da meteoriti.

Medicinali

  • Barra di cioccolato: Questo oggetto consente di ripristinare la salute del 10%. E’ piuttosto comune, ma non rappresenta un supporto di grande spessore nella cura delle ferite riportate.
  • Pastiglie curative: Queste pasticche ripristinano le energie del 20%, aumentando al contempo la resistenza di Lara. Più confezioni assieme possono curare Lara in modo più che apprezzabile.
  • Bende mediche: Ideali per coprire perdite di sangue o ferite relativamente profonde. Ripristinano la salute del 40%. Assieme alla barra di cioccolato e alle pastiglie curative costituiscono uno dei nuovi metodi curativi introdotti in Tomb Raider: The Angel of Darkness.
  • Kit medico piccolo: Un importante aiuto nelle avventure che Lara dovrà affrontare. Questo kit contiene tutti i medicamenti necessari al primo soccorso e rappresenta un valido aiuto quando Lara è ferita. Una volta usato, ripristina del 60% la salute dell’archeologa.
  • Kit medico grande: Si tratta senza dubbio del rimedio più utile del gioco. Questa cassetta contiene, infatti, tutti i medicamenti necessari a ripristinare la salute del 100%.


Sviluppo

Lo sviluppo di Tomb Raider: The Angel of Darkness iniziò 3 anni prima con il titolo provvisorio di Tomb Raider Next Generation. Come parte della preparazione per il gioco, la compagnia ha condotto ricerche di mercato e ha deciso di creare un nuovo scenario e una nuova storia per il personaggio principale. Una delle principali motivazioni del gioco è stata quella di utilizzare pienamente il potenziale della nuova piattaforma e di reinventare il personaggio di Lara Croft, inclusa la ricostruzione del suo modello di personaggio e il permetterle di eseguire combattimenti corpo a corpo. È stato il primo gioco della serie ad essere realizzato per la PlayStation 2: il precedente titolo Tomb Raider Chronicles aveva spinto la PlayStation ai suoi limiti tecnici, contribuendo a punteggi e vendite più bassi rispetto ai precedenti titoli della serie. Core Design si è diviso in due team, con un nuovo team che lavorava su Angel of Darkness e l'altro che si occupava di Tomb Raider: Chronicles. Dopo il completamento di Tomb Raider: Chronicles, il programmatore capo Richard Morton si avvicinò e scoprì che il nuovo team era uscito dai binari, demolendo l'intero progetto già una volta e completando solo la storia di base del gioco. C'era anche una generale mancanza di leadership, causando la frammentazione dell'intero sistema di sviluppo . Più tardi gli sviluppatori hanno ammesso di essere troppo ambiziosi. Alcuni di loro hanno anche commentato che nessuno dei membri del team Core era preparato per la complessità aggiuntiva dello sviluppo per l'allora avanzata PlayStation 2.

Tra gli obiettivi del team di Angel of Darkness c'era quello di creare enigmi e puzzle più complicati e rendere il personaggio di Lara Croft, insieme con il tono del gioco, più scuro e più duro. Volevano anche competere con alcuni dei nuovi giochi di azione-avventura sul mercato, che stavano fornendo una forte competizione, e includevano le idee di gioco di Shenmue e della serie Metal Gear. Molti movimenti di personaggi sono stati disegnati e basati direttamente su movimenti fatti da persone reali, simili alle successive tecniche di motion capture, e il design del mondo è stato disegnato da vari artisti e elementi di film di artisti come Luc Besson e David Fincher. Murti Schofield, che aveva precedentemente lavorato con Core Design, è stato portato a scrivere la storia e la sceneggiatura. Come scrittore, realizzò anche un background per le organizzazioni coinvolte nella storia, ha ricercato società segrete storiche e artefatti e fece traduzioni accurate del testo latino incorporato nel gioco. Schofield ha creato il personaggio di Kurtis Trent su richiesta di qualcuno che potrebbe diventare il fulcro di un franchise spin-off. Core ha trascorso due anni cercando di rimodellare il franchise e di scrivere una storia retrospettiva sotto forma di un libro separato in più capitoli, con Angel of Darkness il primo di questi capitoli. Jonell Elliott è tornato come voce di Lara Croft. Questa sarebbe stata l'ultima volta che ha fornito la voce, con Keeley Hawes che ha preso il sopravvento nei titoli futuri.

Per rispettare le scadenze, le aree del gioco contenenti elementi narrativi chiave dovevano essere tagliate; una delle perdite è stata la spiegazione di come il personaggio è sopravvissuto agli eventi di The Last Revelation. Tra gli altri concetti che dovevano essere tagliati c'erano altre due posizioni, animazioni dei personaggi, suoni e elementi di gameplay unici che coinvolgono Kurtis. Alcuni beni ambientali completati finirono anche per essere tagliati per errore. Alcuni di questi elementi sono stati deliberatamente omessi dal team, che desiderava portarli in sequel pianificati. Parigi doveva essere una "forma libera" con elementi di esplorazione e dialogo, ma gran parte del contenuto pianificato è stato rimosso, con il risultato che alcuni elementi sopravvissuti suonavano e apparivano nudi o incompleti nel prodotto rilasciato. Il gioco è stato riferito otto volte alla Sony prima della sua uscita. La versione PS2 era al centro dello sviluppo, con il porting su PC come un ripensamento. Lo schema di controllo del PC è stato creato in una settimana, appena un mese prima dell'uscita programmata. Successivamente, il personale ha convenuto che il gioco necessitava di ulteriori sei-otto settimane per essere completato, ma la fretta di pubblicare il gioco gli ha negato di perfezionare il tutto. Un vero peccato perchè sarebbe potuto essere un vero capolavoro se solo vi si fosse potuto impiegare più tempo e lavoro.


Distribuzione

The Angel of Darkness è stato svelato sotto il suo nome ufficiale nel marzo 2002, con una dimostrazione più completa all'E3 quell'anno. I problemi con il gioco sono stati rilevati in una fase iniziale, poiché Heath-Smith si è dimenticato e ha iniziato a bestemmiare mentre cercava di dimostrare il livello di apertura della conferenza di un acquirente. Una data di rilascio è stata annunciata per novembre 2002, ma il gioco è stato rinviato alla primavera del 2003. Eidos credeva che The Angel of Darkness avrebbe tratto beneficio dal supporto marketing aggiuntivo di Lara Croft, Tomb Raider: La culla della vita, il sequel del film originale del 2001. Nonostante i ritardi, la società ha spinto Core Design a rilasciare il gioco in tempo per il supporto marketing. Il team di Core Design in seguito ha dichiarato di aver sentito che Eidos li ha costretti a pubblicare il gioco prima che fosse pronto. Il gioco è andato in fase gold il 18 giugno 2003, due giorni prima della sua data di rilascio originale, sebbene ci fosse un po 'di confusione visto che il gioco sarebbe andato in fase gold il 2 giugno. Il gioco è stato finalmente rilasciato nell'estate del 2003, insieme al film Lara Croft Tomb Raider: La culla della vita.


Colonna sonora

La colonna sonora di Tomb Raider: The Angel of Darkness è stata composta da Peter Connelly e Martin Iveson. La colonna sonora, rispetto ai precedenti capitoli della serie, era molto più orchestrale. È stata anche una delle poche aree dello sviluppo del gioco che non ha subito battute d'arresto o problemi simili. La musica è stata registrata in un tempo molto breve, il che significa che la squadra non ha avuto molte opportunità di rimetterci le mani. Connelly in seguito si riferì al tema principale del gioco come suo capolavoro. La traccia "Dance of the Lux Veritatis" è stata lasciata fuori dal gioco a causa di problemi di qualità e di assenza di scene per abbinarla. La colonna sonora è stata registrata dal London Symphony Orchestra presso gli Abbey Road Studios, a Londra, nel 2002. È stata orchestrata da Peter Wraight e diretta da David Snell. L'orchestra non ha avuto tempo per le prove, eseguendole per la prima volta quando venivano registrate. Angel of Darkness è stato descritto da Connelly come il suo "il progetto più eccitante su cui lavorare" a causa del lavoro con la London Symphony Orchestra. La "Collector's Edition" in esclusiva per l'Europa del gioco includeva otto tracce della colonna sonora del gioco sul DVD del documentario bonus. Queste tracce furono in seguito rilasciate come CD audio autonomo. Lista delle 8 tracce contenute nella Collector's Edition Europea (Durata totale: 17:45):

No. Titolo Durata
1. "Paris 1 - The Accused" 2:51
2. "Prague - The Unseen Attacks" 2:26
3. "Tomb Raider: The Angel Of Darkness" (Main Theme) 3:08
4. "Paris 2 - Shadow Of The Monstrum" 1:34
5. "By Moonlight" 3:00
6. "Dance Of The Lux Veratatis" 1:37
7. "Paris 3 - The Duel" 1:48
8. "Boaz - Cabal Attack" 2:21

Per la versione italiana del videogioco, la Leader ha commissionato ai Litfiba una canzone di accompagnamento: il risultato si intitola Larasong.

Doppiaggio

Lara Croft Elda Olivieri
Kurtis Trent Paolo Sesana
Bernard Paolo Sesana
Pieter Van Eckhardt Claudio Moneta
Joachim Karel Raffaele Fallica
Werner Von Croy Massimo Di Benedetto
Pierre Massimo Di Benedetto
Kristina Boaz Emanuela Pacotto
Janice Emanuela Pacotto
Margot Carvier Silvana Fantini
Francine Silvana Fantini
Thomas Luddik Luca Bottale
Lo spacciatore Luca Sandri
Daniel Rennes Riccardo Rovatti
Grant Muller Riccardo Rovatti
Anton Gris Riccardo Rovatti


Accoglienza

Tomb Raider: The Angel of Darkness ricevette forti vendite iniziali, per lo più guidate da un'aggressiva campagna pubblicitaria. Il gioco ha raggiunto il 6° posto nelle prime 20 classifiche di vendita del Regno Unito, ma è sceso al 13° dalla settimana seguente. La versione per PlayStation 2 del gioco ha ricevuto un premio "Platinum" dalla Entertainment and Leisure Software Publishers Association (ELSPA), che indica vendite di almeno 300.000 copie nel Regno Unito. Alla fine ha continuato a vendere 2,5 milioni di copie. Il gioco ha ricevuto recensioni negative dalla critica. Da Metacritic, che assegna un punteggio in centesimi, il gioco ha ricevuto un punteggio medio di 52 e 49 rispettivamente per la versione per PlayStation 2 e Windows. I revisori hanno elogiato la trama, la grafica, il suono e gli ambienti del gioco, mentre hanno criticato il gran numero di bug e requisiti di sistema e i suoi controlli, il sistema di combattimento e il movimento della camera. Riviste di giochi Game Informer e PlayStation Official Magazine hanno dato rispettivamente 5,5 / 10 e 8/10.

La storia del gioco ha ricevuto recensioni positive. Douglas C. Perry dell'IGN ha elogiato la sua "trama avvincente" e "una serie di intriganti personaggi ", mentre Greg Kasavin di GameSpot ha elogiato la storia come "interessante", esprimendo la sorpresa che non ha ottenuto una valutazione ESRB più alta. Kristan Reed di Eurogamer lo ha definito "un taglio sopra la maggior parte dei foraggi da gioco, e un'area Core ha prestato un'enorme quantità di attenzione". A.A. White di Game Revolution era meno positivo, affermando che mentre la storia oscura del gioco era un miglioramento rispetto a i suoi predecessori, non è mai "riuscito a costruire un avvincente crescendo", mentre il recensore di GamesRadar lo definiva "generoso ma confuso e in definitiva di scrittura creativa standard GCSE". La musica e il suono erano anche altamente elogiati. Perry lo definì "gioco splendidamente segnato, lussuoso con atmosfera e sensazioni drammatiche", con effetti sonori minimi che aggiungevano "un senso di varietà e persino di peculiarità", Reed lo definì "straordinariamente atmosferico per tutto, e facilmente il migliore della serie" Mentre Kavasin lodava il gioco per "effetti ambientali eccellenti, una colonna sonora perfettamente adatta e un doppiaggio di prim'ordine".

La reazione alla grafica è stata in media positiva. Perry ha citato diversi esempi di buon design di livello, modelli di personaggi levigati, textures superficiali, mentre si sentiva più basito sulla figura irrealistica di Lara e sull'aspetto indurito. White ha citato la grafica come un miglioramento, ma non è stata impressionata dal modello del personaggio di Lara e ha notato più diminuzioni del frame-rate che sembravano "quasi come giocare al rallentatore". La recensione di GamesRadar definiva la grafica "un miglioramento di Tomb Raider: Chronicles, ma non una rottura netta dai titoli precedenti". Karavin ha definito i dettagli in textures e modelli "impressionanti", ma ha citato diversi punti in cui il gioco ha sofferto di gravi abbassamenti di framerate. Reed ha elogiato il comparto grafico del gioco, con "quasi tutte le location e i livelli pieni zeppi di dettagli", ma ha criticato le frequenti schermate di caricamento e i bassi dettagli per così belli ambienti e personaggi.

Il gameplay è stato pesantemente criticato. Perry ha detto che quegli aspetti del gioco sono "pallidi rispetto al 90% dei giochi di avventura o azione-avventura della PlayStation 2, e in realtà hanno ferito il resto delle migliori qualità del gioco", ma che le nuove mosse funzionavano senza intoppi rispetto alle azioni furtive. White ha criticato l'effetto negativo del nuovo layout sul gameplay e la povera IA nemica, e Kasavin ha definito l'esperienza "frustrante, difficile e noiosa", pur affermando che tali momenti si sono distinti perché molte aree del gioco erano "elettrizzanti". Reed ha trovato i controlli datati e la meccanica stealth e il sistema di potenziamento della forza non erano necessari, mentre il recensore di GamesRadar citava sia il gameplay che il layout di controllo come datato, citando la difficoltà di controllare efficacemente Lara in più punti del gioco a causa di questi problemi. Il controllo della camera è stata anche criticata, con White, Perry, Reed, Kasavin e il recensore di GamesRadar che lo cita come imbarazzante da controllare e talvolta ribelle o confusa durante i suoi movimenti scriptati.


Recensioni
Somma punteggi
Riviste Punteggi
GameRankings 56.18% (PS2)
55.91%(PC)
Metacritic 52/100 (PS2)
49/100 (PC)
Punteggi riviste
Eurogamer 4/10
Game Informer 5.5/10 (PS2)
Game Revolution C-
GameSpot 6.5/10 (PS2)
6.1/10 (PC)
GamesRadar+ 78%
IGN 5.3/10


Nel 2010, GameTrailers ha inserito il gioco come quinto nella lista della "Top 10 sequel peggiori". The Angel of Darkness ha causato diversi problemi per il franchise di Tomb Raider. La Paramount Pictures ha criticato la scarsa performance di botteghino di La culla della vita sulla scarsa ricezione critica del videogioco da parte di recensori e fan. Il capo della Core Design, Jeremy Heath-Smith, si è dimesso dopo l'uscita del gioco, e i piani per un sequel chiamato The Lost Dominion, parte di una trilogia proposta creata usando il motore del gioco, sono stati demoliti. A seguito delle scarse performance sia del gioco che del secondo film, Eidos Interactive ha portato la produzione di Tomb Raider lontano dal Core Design e li ha assegnati a Crystal Dynamics, noti come sviluppatori della serie Legacy of Kain. Negli anni successivi, Angel of Darkness è diventato famoso per l'utilizzo o la sperimentazione di funzionalità di gioco multiple che in seguito divennero comuni, come gli elementi RPG, il misuratore di resistenza e il mix di elementi atmosferici di diversi generi di videogiochi.


Sequel

Dopo questo capitolo, rivedremo Lara Croft in Tomb Raider: Legend.


Curiosità

  • The Angel of Darkness è l'ultimo gioco della saga originale creata dalla Core Design. La saga successivamente è stata riavviata con Tomb Raider: Legend.
  • Quando è stato rilasciato Angel Of Darkness, è stato pianificato come una trilogia. Core era al momento in sviluppo del sequel di Angel Of Darkness in quel momento, che avrebbe avuto luogo proprio dove il gioco si era interrotto. Tuttavia, il gioco non ha funzionato bene e il sequel è stato annullato. In seguito avrebbero tentato di sviluppare un remake dell'originale Tomb Raider, ma anche questo è stato cancellato. Invece, il remake è stato successivamente gestito da Crystal Dynamics e si chiamava Tomb Raider: Anniversary. La versione di Crystal Dynamics ha cambiato diversi elementi della trama per farlo diventare più in linea con la loro versione di Lara.
  • Nonostante sia una versione per PlayStation 2, il gioco non è apparso in Tomb Raider HD Collection per PlayStation 3.
  • Tutti i titoli di Tomb Raider sono disponibili in qualche forma su PlayStation 3 tramite PSone Classics e Tomb Raider HD Collection. Tuttavia, questo è attualmente l'unico titolo Tomb Raider che non è disponibile per giocare su PlayStation 3.
  • Il gioco era molto diverso dagli altri titoli. Gli altri titoli sono Platform e Action Adventure, mentre Angel Of Darkness ha adottato un approccio Survival Horror e Role Playing.
  • Sebbene il gioco sia generalmente trascurato a causa dei suoi difetti e della sua ricezione, il gioco è stato finalmente rilasciato su Steam all'inizio del 2013. Il re release tuttavia non contiene correzioni di bug ed è un semplice download digitale del gioco originale. Ciò ha causato una grande quantità di rabbia da parte dei fan sui forum di Steam.
  • Se il giocatore entra nel negozio dell'Erborista del Salice nel ghetto Parigino e aspetta lì un po' di secondi, verrà suonata in sottofondo una musica presente nel negozio di un altro gioco di Eidos Interactive e Core Design, Ninja: Shadow of Darkness.
  • Un DVD interattivo fu rilasciato nel 2006, chiamato Tomb Raider: The Action Adventure che segue la trama di Angel Of Darkness.
  • Diversamente dai precedenti giochi, Angel of Darkness non permette di usare le doppie pistole. Tuttavia i giocatori della versione PC hanno la possibiltà di usarle grazie ad una patch che modifica file interni.


Requisiti per PC

Requisiti minimi

Sistema Operativo: Windows 98/2000/ME/XP Processore: Pentium III 500 MHz Memoria RAM: 128 MB Scheda video: 16 MB Scheda video 3D Spazio du disco: 200 MB

Requisiti consigliati

Sistema Operativo: Windows XP/Vista/7 Processore: Processore a 2 GHz Memoria RAM: 1 GB Scheda video: Scheda video compatibile con DirectX 9.0c Spazio du disco: 2 GB